Brutti ma Buoni
Di Biancolievito
I Brutti ma Buoni sono deliziosi biscotti di meringa arricchita di frutta secca. La loro preparazione è davvero semplice ed è una perfetta ricetta da preparare con i bambini. Tecnicamente i Brutti ma Buoni sono biscotti molto affini alla famiglia degli amaretti, ma se ne differenziano per una cottura intermedia che ha lo scopo di asciugare la massa e renderla piuttosto compatta. I veri brutti ma buoni infatti non devono avere una consistenza troppo friabile come la meringa, ma al contrario devono conservare un cuore asciutto, ma ancora piuttosto morbido. Come tutti i biscotti a base di meringa, anche per i Brutti ma Buoni la cottura rappresenta il passaggio più importante; più che cuocere, si dovrà infatti far asciugare il prodotto, cuocendolo in forno a bassa temperatura per un tempo piuttosto lungo. A seconda dei gusti, il mix tra nocciole e mandorle potrà essere modificato, pur rispettando il quantitativo totale di nocciolato complessivo: Più si aumenterà il quantitativo di nocciole, più si otterrà un biscotto dal sapore deciso. Vi consiglio di comunque di usare un mix nocciole/mandorle più sbilanciato verso le nocciole.
immagine social ricetta brutti ma buoni di biancolievito
Porzioni Tempo di preparazione
6persone 15minuti
Tempo di cottura
60minuti
Porzioni Tempo di preparazione
6persone 15minuti
Tempo di cottura
60minuti
Ingredienti
  • 300gr Nocciole
  • 150gr Mandorle Pelate
  • 250gr Zucchero
  • 200gr Albumi
  • 80gr Miele
  • 4gr Vaniglia
  • qb Cannella
Istruzioni
  1. Preparare la frutta secca, sminuzzandola fino ad ottenere una granella grossolana, in cui dovrà restare qualche pezzo di nocciola e mandorla piuttosto grosso.
  2. Distribuire la granella su di una teglia ricoperta di carta da forno e farla tostare in forno a 150°C per circa 10minuti, tenendo lo sportello del forno leggermente socchiuso.
  3. Preparare la meringa, versando gli albumi e circa 30gr di zucchero semolato nella ciotola della planetaria. Iniziare a montare a media velocità, finché gli albumi inizieranno a schiumare. Aggiungere allora lo zucchero rimasto a più riprese, fino ad ottenere una meringa sostenuta, ma ancora morbida. Per controllare il giusto grado di montatura della meringa, immergere la frusta della planetaria nella massa e verificare che, una volta estratta, si formi un “becco” solido di meringa.
  4. Aggiungere a mano il miele, gli aromi ed infine la granella tostata di frutta secca, mescolando con una spatola fino a formare un composto ben omogeneo.
  5. Trasferire la massa in una pentola e cuocere su fuoco moderato ( o su una piastra ad induzione a media-bassa potenza), finché il composto si sarà asciugato e sarà diventato di un bel colore marroncino.
  6. Foderare una teglia bassa con carta da forno e formare i Brutti ma Buoni, disponendo piccole porzioni di meringa sulla teglia, aiutandosi con 2 cucchiai bagnati (bagnarli regolarmente vi aiuterà a staccare la massa ed ottenere una forma più pulita).
  7. Cuocere a 130°C per circa 15minuti in forno ventilato, tenendo lo sportello del forno leggermente socchiuso con una pallina di carta stagnola, o il manico metallico di un coltello. Trascorsi i 15 minuti, abbassare la temperatura a 100°C e far asciugare completamente i biscotti, per un tempo variabile tra i 45-60minuti, a seconda della grandezza del biscotto.
  8. Una volta cotti, spegnere il forno e far asciugare i biscotti nel forno spento, tenendo lo sportello leggermente aperto. Se si avesse, invece, la necessità di continuare ad usare il forno, sfornare i Brutti ma Buoni e lasciarli raffreddare in un luogo ben asciutto.
In Bocca al Lupo per la tua Ricetta! A presto su Biancolievito
Condividi +1 Tweet